Gallery

Rapporto Eco-Media 2018. Un estratto

Rapporto Eco-Media 2018 TeleAmbiente


Cerca nel sito:


L'editoriale

L’articolo 21 della nostra Costituzione sancisce “la pienezza dei diritti di ciascuno all’accesso, all’informazione e all’espressione libera delle proprie opinioni e alla possibilità di diffonderle con ogni mezzo”. 

 

L’informazione ha un ruolo decisivo: non è un mestiere semplice, ma è un compito necessario.

 

Comprendere cosa succede e dove siamo, avere una visione d’insieme più ampia e obiettiva possibile costituisce la prima e fondamentale tappa di un percorso culturale per affrontare le sfide che ci aspettano nella rigenerazione di una società che sia più giusta e sostenibile. Oggi ci troviamo di fronte a cambiamenti radicali che necessiterebbero di una guida strategica più lungimirante e responsabile e, invece, continuiamo ad assistere (pressochè indifesi) all’espandersi e intrecciarsi di alcune questioni rilevanti assai critiche: climatica, economica, sociale e proprio quella dell’informazione. 

 

L’informazione è uno dei passaggi fondamentali per la costruzione di un “eco-Rinascimento”, con un ruolo determinante sia nella promozione di un diverso e migliore sviluppo economico sia nel modificare gli atteggiamenti delle persone. 

La sua rilevanza è stata riconosciuta anche dalle Nazioni Unite come la piattaforma necessaria per la riconversione ecologica dell’intero sistema.

 

Nel complesso, si evidenzia però una presenza ancora bassa e discontinua di questi temi nel sistema mediatico. Esiste un problema di priorità: la poca pressione e il non brillante attivismo da parte della stampa “più influente” sulle questioni d’interesse produce una disattenzione della politica, che tende a concentrarsi sulle sollecitazioni maggiormente avvertite dall’opinione pubblica. 

 

E’ da questo scenario che nel 2014 nasce OSA - Osservatorio sullo sviluppo sostenibile e l’ambiente nei media, con l’obiettivo prioritario di stimolare coloro che “governano” il settore dei media, ossia i grandi editori, affinchè le tematiche di sostenibilità non siano solo relegate alle emergenze e ai disastri naturali, ma sappiano cogliere l’elemento di attualità, connettendosi maggiormente con le questioni economiche, e abbiano uno spazio più visibile e costante che possa alimentare un circolo emulativo virtuoso generale.

Massimiliano Pontillo - Presidente Osservatorio Eco-Media


News

Rifiuti elettronici: una miniera d’oro 14/2/19

Alimentata da nuovi stili, tendenze e dal desiderio di avere sempre l’ultima novità tecnologica in casa, la produzione mondiale di rifiuti elettrici ed elettronici potrebbe toccare quota 120 milioni di tonnellate entro il 2050. Continua

L’Italia tra i paesi più a rischio d'inquinamento 14/2/19

Lo smog e i picchi di calore e gelo mettono a rischio le fasce sociali più deboli dei paesi dell'Europa meridionale e orientale. L'Italia è tra le nazioni con le peggiori performance, con problemi frequenti e sensibili rispetto alle economie più sviluppate del continente. Continua

 

Global warming: gli oceani saranno più blu 13/2/19

Con il riscaldamento globale in atto gli oceani diventeranno più blu, ma non è una buona notizia. Secondo una ricerca condotta dal Mit il maggiore calore assorbito dalla massa d’acqua oceanica modificherà la composizione del fitoplancton. Continua



In Italia sono i giovani i più attenti all’ambiente 12/2/19

Se i temi legati allo sviluppo sostenibile stanno scalando le priorità dell’opinione pubblica nazionale – secondo Ipsos e l’Istituto per gli studi di politica internazionale – c’è soprattutto una fascia d’età che si mostra sensibile al tema. Continua

Da Legambiente 10 proposte per l’economia circolare 11/2/19

Il 33% dei rifiuti prodotti in Italia sono in attesa dei decreti End of waste (Eow), che semplificherebbero il loro riciclo e ridurrebbero il loro conferimento in discarica, negli inceneritori o il loro smaltimento illegale. Continua

 

Nel 2019 a rischio i treni regionali 8/2/19

Il rapporto “Pendolaria” di Legambiente lancia un forte allarme sul futuro della mobilità locale, sempre più rischio a causa dei tagli ai fondi previsti dalla nuova Legge di Bilancio. Continua



Lo shutdown di Trump minaccia l’ambiente 7/2/19

Con lo shutdown da record indotto dalle scelte del presidente Donald Trump diversi parchi nazionali negli Stati Uniti si sono trovati senza personale. Continua

Frane e inondazioni: troppe vittime 6/2/19

A giugno dello scorso anno, una colata di fango in corrispondenza del bacino del Rio delle Foglie, nella provincia torinese, ha costretto 200 persone ad abbandonare le proprie abitazioni. Continua

Emissioni di CO2 nella Ue inferiori alla Cina 5/2/19

Secondo il rapporto “Fossil CO2 emissions of all world countries” «Nel 2017 le emissioni globali di CO2 fossile antropogeniche sono aumentate dell’1,2% rispetto all’anno precedente, raggiungendo 37,1 gigatonnellate (Gt) di CO2. Continua



Gli appuntamenti

Febbraio 2019

9-12 - World Government Summit, Dubai

 

9 - Città e comunità sostenibili, Roma

 

11 - Giornata internazionale per le donne e le ragazze nella scienza

 

19/24 - Facciamo Goal!, Trento

 

19 -  BES - La spinta dei territori per lo sviluppo e la sostenibilità in Italia, Roma

 

20 - Giornata mondiale della giustizia sociale

 

27 - La politica italiana e l'Agenda 2030, Roma

 

Vuoi rimanere aggiornato?

Clicca qui sotto:



Partner